Frasi Medie Musicali, i luoghi comuni sulla musica


Frasi Medie Musicali

Abbiamo raccolto alcuni dei luoghi comuni sulla musica e in particolare su certi artisti, alcuni veri, altri meno. Troverete soprattutto molte frasi ricorrenti che sinceramente hanno frantumato le palle, e che vi vengono riproposte ogni volta dall’esperto di turno, insomma quelle affermazioni tipo “non ci sono più le mezze stagioni” o ” si stava meglio quando si stava peggio” ma rapportate alla musica.

Ecco un elenco delle più ricorrenti frasi medie musicali:

– I Dream Theater sono bravi tecnicamente ma sono freddi

– Un batterista si sente dal tocco

–  Alex Britti scrive canzoni pessime, ma come chitarrista blues mette paura

– BB King ti fa 2 note ma lo riconosci subito che è BB King

– il jazz piace molto a chi lo suona ma poco a chi lo ascolta

– Hendrix tecnicamente non era perfetto però era espressivo

– Adesso la musica italiana fa schifo ma una volta avevamo una scena prog da paura, pensa alla PFM

– I Genesis erano grandi finché ci stava Peter Gabriel

– Frank Zappa? era un genio

– Di Michael Jackson puoi dire tutto tranne che non era un grande artista e un grandissimo ballerino

– Prince suona tutti gli strumenti

– I Metallica valevano finché c’era Cliff Burton

– Neffa una volta faceva rap sul serio, adesso è commerciale

– Elio e Le Storie Tese fanno canzoni comiche però tecnicamente sono i migliori in Italia

– I Pink Floyd non li puoi definire, fanno un genere a parte

– Richard Benson una volta suonava bene, poi ha avuto l’incidente e…

– I Prophilax saranno anche dei cazzoni, ma il chitarrista è un mostro

– Mariah Carey pure sarà commerciale ma c’ha un’estensione vocale incredibile

– Tutto è cominciato con Elvis

– Eros Ramazzotti a parte le canzoni è un chitarrista mica da ridere eh

– Bjork potrà non piacere ma non puoi dire che non è una grande artista

– I Beatles erano più educati mentre i Rolling Stones erano più ribelli

– I Timoria erano grandi quando c’era Francesco Renga

– Lady Gaga fa parlare di lei per gli scandali ma ha una grande voce

– I Queen senza Freddie Mercury non possono esistere

– David Gilmour non è un virtuoso ma è un maestro del tocco ed ha un suono unico

– La musica classica mi rilassa un casino

– Il jazz va bene come sottofondo, non invadente

– David Bowie è un genio perché ha cambiato mille generi

– Bruce Springsteeen quando suona dà tutto se stesso

– Il prezzo giusto per i cd sarebbe 10 euro

– De André era un poeta

– Chris Cornell  ha imparato a cantare strillando alla finestra

– Al tributo a Freddie Mercury George Michael è stato l’unico a cantare bene

– Se Mina fosse nata in America avrebbe oscurato Aretha Franklin

– Iggy Pop a 65 anni ha ancora un fisico della madonna

– Bob Dylan è stonato però rimane un grande poeta

– I Beatles sono stati la prima boyband

– Caparezza una volta era un grande

– Michele Zarrillo tu ora lo vedi così ma una volta era un chitarrista prog da paura/metallaro (variante)

– I System of a Down dal vivo sono fiacchi

– Marilyn Manson era qualcuno finché dietro c’era Trent Reznor

– Ozzy è un grande, ma Ronnie James Dio aveva una voce migliore

– Battiato all’inizio era sperimentale, comunque rimane un grande

– Max Gazzè ad esempio fa un genere particolare ma è un bassista formidabile

– I DJ dicono che suonano ma quello non è suonare

– I Chemical Brothers faranno anche musica elettronica ma sono musicisti a tutti gli effetti

– I Pooh molti non sanno che all’inizio facevano progressive

– Parsifal dei Pooh é un capolavoro del prog italiano

– Il chitarrista dei Pooh c’ha le palle quadrate

– Gli U2 agli inizi erano incazzati, poi hanno fatto i soldi e…

– I Beatles erano grandi anche perché avevano George Martin come produttore, che si può definire il quinto beatle

– Hendrix la chitarra la faceva parlare

– Lou Reed è stato il primo a parlare di droga e masochismo nelle canzoni

– George Harrison è stato sempre sottovalutato come compositore/George Harrison ha scritto poche cose ma belle

– I batteristi più bravi sono quelli versatili

– Mark Knopfler è uno dei più grandi chitarristi del mondo e poi suona tutto con le mani

– I tempi di batteria dei Tool nessuno te li sa fare

– I Queen sono stati dei grandi anche perché hanno cambiato genere ad ogni disco

– La musica classica è solo esecuzione di note scritte da altri, chi suona ci mette solo tecnica

– Jim Morrison non sarà uno tecnico ma era un cantante blues e poi comunque era prima di tutto un poeta

– Vasco adesso fa cacare ma Sally è bellissima

– Ligabue all’inizio non era male, poi si è commercializzato

– Sid Vicious non sapeva suonare, c’aveva pure il basso spento

– I Pink Floyd erano geniali quando c’era Syd Barrett

– Sting ha fatto grandi cose anche perché lui viene dal jazz

– Il disco più bello di De André è “In Concerto” perché c’ha gli arrangiamenti della PFM

– I Matia Bazar erano meglio quando c’era Antonella Ruggiero, ché quella ha un’estensione pazzesca

– Giorgia farà anche canzonette ma ha una grande tecnica e viene dal blues anche se risulta un po’ fredda

– Battisti non avrà fatto testi impegnati però musicalmente era geniale

– Alan Sorrenti prima di Figli delle Stelle ha fatto roba sperimentale coi controcazzi

– Tiziano Ferro farà anche canzoni commerciali, ma non puoi dire che non c’ha la voce

– I Black Sabbath hanno inventato l’heavy metal

– Gli AC/DC da 30 anni fanno sempre lo stesso disco, però rimangono l’essenza del rock’n’roll

– Kurt Cobain forse non era bravo tecnicamente ma ha inventato un genere

– Al Bano farà pure canzonette sanremesi ma ha una voce che tecnicamente spacca il culo

– Enrico Ruggeri all’inizio faceva punk

– Cristiano De André non sarà all’altezza di suo padre però come musicista polistrumentista spacca il culo

– Pino Daniele non ha una bella voce però come chitarrista è una bestia

– De André è il Bob Dylan italiano

– La musica da discoteca di oggi fa schifo, però la disco music degli anni 70 era figa perché c’era gente che sapeva suonare.

– Le Vibrazioni possono non piacere però a suonare dal vivo sono bravi perché prima erano una tribute dei Led Zeppelin

– Alla fine le note sono sette

 

A cura di Fulvio Venanzini

Facebook Comments
Precedente Le residue parti organiche di Claudio Baglioni condurranno il prossimo Festival di Sanremo. Successivo Corea del Nord, Al Bano tende la mano a Kim: “Abbandoni le provocazioni di guerra e canterò per lei”. Previsti nuovi lanci di missili già oggi.